Il Tennis Giotto ha donato 1.000 euro al Progetto Scudo del Calcit

Il contributo è frutto della tombola di beneficenza che ha chiuso le festività natalizie del circolo aretino. Centosettanta soci hanno partecipato a un’iniziativa che ha permesso di abbinare socialità e solidarietà.

T

Una tombola di beneficenza ha chiuso le festività natalizie del Tennis Giotto. Il circolo aretino è tornato ad abbinare socialità e solidarietà con un appuntamento dove l’aggregazione e il divertimento sono diventati strumenti per sostenere i servizi di cure domiciliari oncologiche del Progetto Scudo del Calcit. La serata dedicata al più tradizionale dei giochi del Natale ha trovato la partecipazione di circa centosettanta soci che, con l’acquisto delle cartelle o con libere offerte, hanno contribuito a una raccolta fondi che ha permesso al presidente del Tennis Giotto Luca Benvenuti di consegnare un assegno del valore di 1.000 euro al presidente del comitato aretino Giancarlo Sassoli.

Il contributo del Tennis Giotto sarà orientato specificatamente al Progetto Scudo che offre un servizio di cure e di assistenza per i malati di tumore che, a causa dello stato della patologia, necessitano di interventi medici e infermieristici direttamente tra le mura di casa, attraverso una completa copertura dei bisogni assistenziali per tutti i giorni dell’anno. Questa donazione testimonia ulteriormente l’attenzione e la sensibilità del circolo aretino verso le situazioni di bisogno del territorio, con le diverse iniziative sociali che sono spesso accompagnate da vere e proprie mobilitazioni solidali che nel corso degli anni hanno permesso di affiancare numerose realtà. I proventi della festa dei 40 anni di attività della scorsa estate sono stati interamente devoluti al Comitato Aretino Neonatologia, mentre la più recente serata dedicata alla tombola ha permesso di andare a rinnovare il legame con il Calcit che già in passato era stato destinatario di offerte in sostegno ai vari progetti in ambito oncologico. Le ultime festività natalizie hanno infatti permesso di tornare a vivere momenti di aggregazione dopo due anni di stop a causa dell’emergenza sanitaria, con questa opportunità che è stata colta da tanti soci e dalle loro famiglie per contribuire a una serata in cui divertirsi e, allo stesso tempo, fare del bene.

Concerto 2023 per il Calcit

Bellissima serata nella splendida Pieve di Arezzo  per la 4* edizione del concerto d'organo che si tiene ogni anno nel giorno dell'Epifania !

Si sono esibiti Marco Rossi - organo, Niccolò  Emanuele Rossi -Oboe e l' orchestra degli alunni della scuola media  A. Cesalpino di Arezzo.

Grazie a Don Alvaro per la cortese disponibilità della chiesa di Santa Maria della Pieve .

Un foltissimo  pubblico ha apprezzato il concerto organizzato per il 45* anno di attivita del Calcit di Arezzo fondato nel 1978.

Raccolti euro 699,42 che saranno destinati al servizio di cure domiciliari oncogiche -  servizio SCUDO

Scopina Calcit 2023

Scopina del Calcit, mercoledi 4 e giovedi 5  Gennaio 2023 dalle ore 09,30 fino alle 12,00 e dalle 15,30 fino alle 18 in piazza San Jacopo !

Una tradizione iniziata  sulla. scia del Guiness dei primati realizzato dal Calcit di Arezzo in data  2 Gennaio 2000.

Il ricavato dalle offerte che i cittadini vorranno fare per la scopina "spazzaguai" del Calcit sarà destinato al sostenimento del servizio di cure domiciliari oncologiche - servizio SCUDO.

AREZZO — Questa mattina la dottoressa Michela Rinaldini ha consegnato al Calcit di Arezzo un assegno di 5.685,06 euro per sostenere il servizio di cure domiciliari oncologiche - servizio Scudo.

Rinaldini, medico oncologo in pensione e presidente della sezione Andos di Arezzo (associazione nazionale donne operate al seno), a seguito della chiusura della sezione ha devoluto il residuo di cassa.

Il Calcit ha ringraziato tutti coloro, aretini e non, che hanno effettuato donazioni durante il fine settimana.

Sono stati raccolti 4271 euro così suddivisi: 940 dai collaboratori di Monte San Savino che hanno realizzato l'albero di Natale con presine fatte a mano; 2175 e 831 in piazza San Jacopo ad Arezzo grazie a collaboratori e consiglieri Calcit con le coperte di Mani&Cuore e con il calendario 2023; 325 all'asta di beneficienza Calcit dagli amici del calcetto di San Domenico Old Young e cioè David, Alessandro, Stefano, Matteo, Giulio, Rossano, Andrea, Paolo, Riccardo.

In un Teatro Petrarca al completo si sono esibiti musicisti, cantanti ed artisti amici di Raffaella Torzoni Barbagli in un concerto musicale che ha spaziato dal barocco al moderno, dal classico alla lirica. 
"Uno spettacolo bellissimo - commenta il Calcit - che ha coinvolto ed emozionato il numerosissimo pubblico; la serata, voluta e curata dalla famiglia Barbagli   ha avuto anche uno scopo benefico a supporto del  servizio Scudo - cure domiciliari oncologiche sostenuto dal Calcit grazie ai contributi dei cittadini".
L'intero incasso devoluto al Calcit è stato di circa 11mila euro.
"Da parte del Calcit un ringraziamento davvero di cuore a tutti gli operatori del servizio Scudo, a tutti coloro che hanno  partecipato con le loro offerte, a tutti quanti hanno collaborato e reso possibile la serata, agli artisti che hanno reso magico questo evento ed un affettuosissimo abbraccio a tutta la famiglia di Raffaella